PanoramicaStudio_1200x450

Su di me

Federico - Operatore Professionale Shiatsu Ciao, mi chiamo Federico Triana, da oltre 10 anni mi dedico con passione allo studio e all’esercizio delle tecniche e metodi corporei per “far star meglio” le persone, migliorando la qualità della vita e lo stato di salute di chi si rivolge a me. Nei vari anni di pratica professionale ho lavorato con tantissime persone, ognuna con esigenze ed obiettivi diversi. Ad oggi il mio impegno è di offrire l’esperienza che ho maturato in questi anni attraverso una pratica trasparente ed efficace. Mi dedico anche all’insegnamento dell’Arte dello Shiatsu e tengo regolarmente seminari e corsi di formazione (clicca qui per maggiori dettagli). Credo infatti che tutto ciò che ho imparato nel tempo costituisca un bene prezioso che merita di essere condiviso e diffuso il più possibile. Contatto
Ho fatto dell’aiuto agli altri la mia passione e la mia professione. Il mio proposito personale è quello di essere canale di trasformazione verso il migliore stato di benessere e salute possibile, in modo efficace e rispettoso, indipendentemente dalla condizione iniziale, dall’età e il genere della persona
Se vuoi saperne qualcosa in più su di me continua a leggere qui sotto, ti racconterò brevemente come e perché ho fatto dell’aiuto agli altri la mia passione e la mia professione.   Quando avevo 17 anni sono entrato “per caso” nel mondo dello Shiatsu attraverso un mio insegnante di Tai Chi Chuan con cui praticavo all’epoca, quando ancora vivevo nel mio paese di origine, la Colombia. Ho frequentato quindi un primo corso di digitopuntura e shiatsu con Luis Fernando Arenas e Blanca Munar, due insegnanti fantastici che ringrazio enormemente per avermi trasmesso la loro autentica passione per l’Arte dello Shiatsu. Con Luis Fernando ho inoltre intrapreso lo studio del Qi Gong e praticato Tai Chi Chuan. In quel periodo avevo iniziato anche la pratica dell’Aikido, arte marziale giapponese che si basa sul miglior impiego possibile del corpo e della ricerca dell’armonia del movimento, elementi che ho poi trovato nello Zen Shiatsu. Alla fine del 2001, dopo il diploma mi sono trasferito in Italia per realizzare i miei studi universitari, ma qualcosa era cambiato dentro di me dopo le esperienze fatte nello studio dello Shiatsu e delle altre pratiche di origine orientale. Dunque cercai subito una scuola di formazione e mi iscrissi alla Scuola di Zen Shiatsu e Qi Gong, che all’epoca organizzava corsi anche in Toscana. Iniziai così un percorso triennale di formazione professionale sotto la direzione di Alberto Giacomini e Giulia Jordan, due insegnanti di altissimo livello che hanno saputo condurmi in profondità nello studio non solo dello Shiatsu ma dell’essenza della professione di aiuto attraverso il contatto. Ho concluso il percorso di formazione professionale nel 2005 e ho ricevuto il diploma nel 2008 dopo la presentazione di una Tesi dal titolo “Lo Shiatsu per il disagio emozionale”. Nel frattempo avevo realizzato il mio tirocinio svolgendo il compito di tutor dei livelli professionali e intrapreso la formazione come insegnante sempre all’interno della Scuola di Zen Shiatsu. Nel 2010 ho fondato l’Associazione Hilos (www.hilos.it), con l’obiettivo di promuovere Arti e discipline volte al miglioramento dello stato di benessere della persona nei suoi diversi aspetti. In seguito alla fondazione dell’Associazione ho iniziato una collaborazione assidua con Luciano Marconcini, insegnante esperto della Scuola di Zen Shiatsu e Operatore di Qi Gong terapeutico. Nel 2012 abbiamo dato vita insieme a Luciano Marconcini al percorso di formazione amatoriale e professionale in Shiatsu della Scuola Shen Ming e continuiamo attualmente a portare avanti questo progetto con entusiasmo. Negli anni ho continuato la pratica delle arti marziali orientali, che ritengo strumenti stupendi di lavoro su se stessi. Aikido , Iaido, Tai Chi Chuan e Systema sono le discipline che negli anni ho praticato e approfondito. Per quanto riguarda il Qi Gong esso è parte integrante della mia attività di Operatore Shiatsu ed è un percorso che porto avanti in modo parallelo allo Shiatsu. Attualmente, come ogni buon professionista dell’ambito della salute, mi tengo continuamente aggiornato attraverso la frequenza di seminari inerenti lo Shiatsu e anche riguardanti discipline e metodi complementari. Infatti sono sempre alla ricerca di nuovi modi di migliorare l’efficacia dei trattamenti che faccio e di ampliare le possibilità ed aree d’intervento della mia arte. Questo obiettivo lo perseguo attraverso l’approfondimento degli aspetti più raffinati dello Shiatsu stesso ma anche attraverso l’integrazione di approcci diversi. Di seguito riporto un elenco (non esaustivo) delle tecniche che integro nelle sedute a seconda delle necessità specifiche:
  • Moxibustione (Moxa): uno degli strumenti fondamentali della Medicina Cinese, si tratta di una modalità di azione in cui punti specifici ed aree del corpo vengono scaldati anziché essere stimolati con il contatto. Estremamente efficace nel trattamento di problemi articolari, muscolari e tendinei, così come nella stimolazione dell’organismo in quadri di stanchezza, debolezza, freddolosità.
  • Fiori di Bach: metodo di floriterapia ideato dal medico inglese Edward Bach con l’obiettivo di trattare la “radice emozionale” dei problemi manifestati dall’individuo. Il dott. Bach aveva intuito che dietro gran parte delle manifestazioni di malessere fisico e organico si cela una importante componente mentale ed emozionale, e i suoi rimedi vanno ad agire proprio per armonizzare aspetti emozionali e stati mentali specifici. Ho frequentato la formazione del Bach Centre che propone il metodo originale in modo molto scrupoloso e per me è un ottimo complemento alle sedute di Shiatsu. Mi capita molto spesso di trattare persone per aiutarle a superare situazioni emozionali di disagio, in questi casi oltre lo Shiatsu e i Fiori di Bach impiego dei metodi definiti di “psicologia energetica” come EFT (emotional freedom techniques) e Psych-Plus, che consentono in modo efficace di sbloccare la situazione iniziale per poi poter progredire nei trattamenti in modo più fluido.
  • Trigger Points: metodo utile per identificare e risolvere micro-contratture muscolari che si cronicizzano e che per loro specifiche caratteristiche sono difficilmente riconoscibili e creano dolori acuti anche lontano dalla contrattura stessa…spesso sono molto fuorvianti e sono spesso scambiati per altri problemi. Siccome difficilmente si risolvono da soli (al limite vanno in latenza per poi riattivarsi) i dolori generati da un trigger point (punto grilletto) richiedono una individuazione precisa e un trattamento specifico per risolvere la situazione.
  • Qi Gong Medico: ho già accennato come il Qi Gong faccia parte della mia formazione, in particolare c’è una branca del Qi Gong, definita appunto “medica” che consiste in esercizi che vanno ad agire in modo specifico su un quadro di disarmonia (valutato secondo i criteri della Medicina Cinese) e possono essere insegnati alla persona affinché la loro pratica regolare possa complementare le sedute.
Tra gli approfondimenti e studi che ho intrapreso negli ultimi anni ci tengo a segnalare due particolarmente rilevanti. Da una parte ho frequentato vari seminari di formazione con Suzanne Yates (www.wellmother.org), una operatrice Shitasu che da decenni si occupa in modo approfondito di tutte le tematiche legate alla sfera della gravidanza, il parto e il post-parto. Mi sono infatti immerso in questo fantastico modo a radice della nascita della mia prima figlia, ed ho trovato affascinante poter aiutare attraverso la mia professione le future mamme nelle varie fasi che portano ad una nuova vita, che spesso non sono esenti di difficoltà. Ho trovato in Suzanne una eccellente docente con una grande esperienza nell’argomento e posso dire che il suo approccio è di grande aiuto per mamme e figli. D’altra parte ho intrapreso lo studio della Medicina Classica Cinese. La Medicina Cinese è un sistema medico che attraverso la sua filosofia e la sua particolare visione dell’essere umano costituisce il fondamento teorico su cui si sono sviluppate la stragrande maggioranza dei metodi terapeutici dell’estremo oriente (Agopuntura, Moxibustione, Qi Gong, Shiatsu, ed altri). La Medicina Classica Cinese è una particolare branca della Medicina Cinese che si propone di proporre i principi e criteri propri della fase classica della Medicina Cinese, più vicina al Taoismo, e che differisce dalle successive influenze confuciane e quelle apportate in epoca moderna (chiamata normalmente Medicina Tradizionale Cinese – MTC). La versione classica da particolare risalto alla globalità dell’individuo e alla sua complessità e unicità. Sono condotto in questo viaggio di studio dal Dott. Massimo Selmi (www.massimoselmi.it), riconosciuto agopuntore che trasmette con efficacia e convinzione la sua conoscenza di questo sistema estremamente vasto e affascinante. Infine, desidero ringraziare tutti gli insegnanti che mi hanno accompagnato e guidato in questi anni e dire un sentito grazie anche ai miei riceventi, per la gratitudine che mi hanno sempre dimostrato e perché ognuno di loro ha contribuito alla mia crescita professionale.